ORIZZONTI NUOVI “Evandro Lupidi” O.N.L.U.S.
.: Area Riservata :.
 USER:
 PASS:  
 
 » Recupera dati accesso
 » Registrazione utente
 » Iscrizione newsletter
venerdì
20 settembre 2019

  Chi siamo

  Progetti

  Responsabili all'estero

  Coordinatori locali

  Resoconti e statistiche

  Documenti e news
   » In evidenza
   » Altri documenti/news
   » Archivio newsletter

  Galleria fotografica

  Appuntamenti

  FAQ

  Contatti

  Area riservata

  Registrazione

  Links


 
:: IN VETRINA ::

· Decennale dell'Associazione e FESTA A LATERZA
I Video, le Fotografie e la MOSTRA FOTOGRAFICA


· MATERIALI ASSOCIATIVI
Aiutaci a pubblicizzare il Gemellaggio ed i Progetti


· RESOCONTI 5x1000
Aiutaci a servire più bambini - Un gesto generoso solo con una firma!


· TESSITORI DI SPERANZA
Il libro sul Gemellaggio e su don Vincenzo in brasile


· TUTTE LE ALTRE VETRINE
Una raccolta storica delle segnalazioni



 Visita il motore di ricerca dei Siti Cattolici in Italia







 
DOCUMENTI & NEWS IN EVIDENZA


25/10/2005: Quarto Numero Unico dell'Associazione

Nelle prossime settimane verrà distribuito a tutti i benefattori questo "speciale" del giornali-no associativo, realizzato al fine di raccogliere e condividere le riflessioni scaturite dal viaggio estivo 2005 in Brasile, che va ad aggiungersi e completare i materiali prodotti (DVD/CD e presentazioni PowerPoint).
Oltre agli articoli già pubblicati da tempo su questo sito, sono presenti una introduzione del Vescovo, che avvalora la preziosità del gemel-laggio diocesano, ed una testimonianza inedita di don Vincenzo (entrambi consultabili nel det- taglio della news).
Autore: Orizzonti nuovi e partecipanti al viaggio associativo 2005
» apri o scarica intero numero (1294 kb)

Dettaglio della news

     GRAZIE SANTANA, GRAZIE PROPRIÀ !

     Oltre un milione di Euro raccolti e distribuiti ai nostri fratelli del Brasile in una dozzina di anni: abbiamo dato pane, istruzione, opportunità di cure essenziali. Abbiamo dato a tanti, per lo più piccoli, ma anche adolescenti e intere famiglie. E quanto abbiamo ricevuto?
     È tempo di considerare più seriamente i doni ricevuti:


     1. Una feconda “destabilizzazione” tra i sacerdoti ed i fedeli della nostra diocesi, praticanti e non: non ci si può più accontentare di vedere la nostra vita cristiana e il nostro ministero solo all’ombra dei nostri campanili: la missione ci chiama e ci mette in movimento.
     È un dono che ci attende, non un dono da fare! Riceviamo un dono per crescere in tutte le dimensioni. Forse soprattutto in quella dimensione umana, che rimane bambina finché rimaniamo in casa nostra, in contesti in cui siamo sempre al centro dell’attenzione, sempre capi e capaci di pensarci indispensabili. I bimbi del Brasile destabilizzano salutarmente preti e suore, sposati e non, piccoli e grandi.

     2. Una valanga di sorrisi che inonda la diocesi di Castellaneta. Chi l’avrebbe mai detto? In un’epoca in cui le diversità fanno paura, spingono a chiudersi, a sospettarsi, perfino a condannarsi e combattersi, i nostri viaggi verso il Brasile, verso il povero Sergìpe sono veicolo di sorrisi! Altro che scontro di civiltà: qui c’è la fecondità degli incontri.
     Gli occhi dei bimbi di Proprià mettono a nudo le nostre paure di crescere: questi bimbi di strada e di sentieri ci prendono per mano e ci conducono verso una misura più alta di umanità.

     3. Una speranza non stagionale: Dio non è stanco di noi.
     Continua a suscitare ragazzi e ragazze che si interrogano sull’essenziale, sulla gioia non stagionale, stagionata e autentica, che nasce dalla fede e dal servizio disinteressato agli ultimi. Dio sorprende i forti ed i sicuri della terra con la fragilità dei deboli (di ogni debolezza).
     Le suore e tutti coloro che ruotano attorno alla parrocchia di Santana, in comunione con il nostro don Vincenzo, sono protagonisti della più grande avventura che si possa vivere al mondo: contagiarsi il dono della fede autentica, che genera un amore autentico.

     Grazie, Santana, grazie Proprià! Anche quest’anno hai dilatato il tuo cuore, acco-gliendo alcuni di noi. Grazie perché hai dilatato il nostro cuore. L’anno prossimo speriamo proprio di vederci da te, con altri fratelli di questa diocesi di Castellaneta.
     Preti e laici stanno maturando il loro sì per dare continuità e sviluppo non tanto e non anzitutto al lavoro di don Vincenzo, quanto al dialogo tra due Chiese particolari.
     Dio benedica tutti e tutto quello che è per il maggiore bene dei suoi figli, in ogni parte del mondo.
     Castellaneta, 21 ottobre 2005

     † PIETRO MARIA FRAGNELLI, Vescovo di Castellaneta

»
apri o scarica la pagina 1 dello "speciale" di Orizzonti Nuovi (195 kb)



IL DONO DI DIO ALLA MIA VITA ED ALLA MIA CHIESA…
DA SCARTOCCIARE SEMPRE PIÙ


Il nostro missionario fidei donum, don Vincenzo De Florio, da poco rientrato in Brasile, racconta in poche righe una vita di donazione e servizio verso gli ultimi del mondo.

Un dono impacchettato non ti dà subito la meraviglia che segue quando, scartocciato, rivela un vero tesoro, fino allora nascosto. Quando al buon Dio piacque farmi dono di una attenzione e capacità di condivisione particolare ai fratelli che di mano in mano incontravo ai margini della strada che da Gerico (= la città del mondo) mi portava a Gerusalemme (= la città di Dio), non immaginavo affatto le meraviglie che avrei vissuto in seguito e con un crescente fortissimo.

Ero infermo (fermo negli studi, fuori del Seminario per tre anni) quando scorgevo dalla finestra di casa che dava sulla piazza pubblica i ragazzetti che d’inverno, alle 5:00 del mattino, infreddoliti, vendevano il lavoro della giornata al massaio o alla massaia che li richiedeva. La loro amicizia fu rapida… mi sentivo, mi sentivano loro fratello anche nelle loro povere case.
E mi era di grande gioia quando, durante il giorno, li andavo ad incontrare mentre pascolavano pecore, o irroravano piante nelle quote: una amicizia che continua fino ad oggi, già nonni e ben sistemati, in condizioni economiche ben differenti.

Fece seguito l’incontro con i bambini ricoverati presso l’Ospedale Testa, con gravi problemi da lunga degenza, grazie ad Angelo, piccolo infermo della mia amata Parrocchia rurale di Conca D’Oro. Amavo ripetere che andavo ad incontrare i miei piccoli Gesù di gesso, chiusi come erano in armature di gesso. Amicizia fraterna che abbracciò in seguito i piccoli spastici dell’ANFAS di Taranto, gli orfanelli di Mater Christi… un mondo sì di sofferenza, ma carico di umanità che mi procurava ricchezza di affetti.

Così preparato, il buon Dio mi sbatté sul cuore i ROM musulmani che in quegli anni iniziavano a giungere dal Montenegro. Un incontro e una vita così intensa che non potetti fare a meno d’improvvisarmi scrittore, tanto imprevista e forte fu la meraviglia vissuta in quei 16 anni.
La mia Chiesa locale, purtroppo, non colse l’invito di Dio a farci evange-lizzatori di un popolo da sempre fuori del nostro recinto,
approfittando di un miracolo che aveva convertito il mio cuore a questi fratelli a tutti invisi, e mi richiamò per un doveroso servizio alla Diocesi: si lasciò perdere un doveroso servizio missionario.

Ma al buon Dio piacque continuare nel miracolo e mi aprì ai tossico-dipendenti, offrendomi la gioia di abbracciare nel suo letto di dolore, illuminato dalla speranza, il giovane Enrico, ammalato terminale di aids.

Il Nord-Est brasiliano è spuntato in questo contesto e la mia gioia ora è straboccante. Ritengo che il dono offertomi fin dall’adolescenza sia stato tutto scartocciato, anche se le vie del Signore sono imprevedibili!!
Con la visita del 2004 del Vescovo Mons. Fragnelli, il pacco-dono è stato assunto dalla mia Chiesa diocesana. Prego ed auguro che, così come per me è stata tutta una storia di meraviglia crescente, lo sia anche, e ancora di più, per la mia amata Chiesa. Sulla mia pelle posso assicurarvi che ne vale la pena: la vita tutta trabocca di gioia e di pace, segno del Grazie! di Dio stesso: “…è a me che l’avete fatto”!!

DON VINCENZO DE FLORIO - Missionario a Santana do São Francisco

»
apri o scarica la pagina 10 dello "speciale" di Orizzonti Nuovi (263 kb)


» Ritorna all'elenco delle News «
 

 
 
:: DOCS & NEWS ::

 
 
:: NEWSLETTER ::

ORIZZONTI NUOVI “Evandro Lupidi” [O.N.L.U.S.] - S.S. 100 – 74010 S. Basilio Mottola (TA) - © copyright 2019   [ p.viste: 1768079]