ORIZZONTI NUOVI “Evandro Lupidi” O.N.L.U.S.
.: Area Riservata :.
 USER:
 PASS:  
 
 » Recupera dati accesso
 » Registrazione utente
 » Iscrizione newsletter
mercoledì
22 maggio 2019

  Chi siamo

  Progetti

  Responsabili all'estero

  Coordinatori locali

  Resoconti e statistiche

  Documenti e news
   » In evidenza
   » Altri documenti/news
   » Archivio newsletter

  Galleria fotografica

  Appuntamenti

  FAQ

  Contatti

  Area riservata

  Registrazione

  Links


 
:: IN VETRINA ::

· Decennale dell'Associazione e FESTA A LATERZA
I Video, le Fotografie e la MOSTRA FOTOGRAFICA


· MATERIALI ASSOCIATIVI
Aiutaci a pubblicizzare il Gemellaggio ed i Progetti


· RESOCONTI 5x1000
Aiutaci a servire più bambini - Un gesto generoso solo con una firma!


· TESSITORI DI SPERANZA
Il libro sul Gemellaggio e su don Vincenzo in brasile


· TUTTE LE ALTRE VETRINE
Una raccolta storica delle segnalazioni



 Visita il motore di ricerca dei Siti Cattolici in Italia







 
ALTRI DOCUMENTI & NEWS


30/12/2005: Natale 2005... le feste continuano!

A distanza di poco tempo dal messaggio di inizio Avvento e di quello in prossi- mità del Natale, don Vincenzo ci raccon- ta l'inaugurazione del campetto da gioco adiacente alla casa parrocchiale e la positiva conclusione del corso di informatica finanziato da una parte delle adozioni collettive 2005. Due occa- sioni per vivere un Natale autentico con i più poveri, ragazzi o giovani che siano, facendoli sentire protagonisti.
Come sempre disponibile per la stampa e la distribuzione anche l'allegato pdf.

Autore: Don Vincenzo De Florio
» apri o scarica (341 kb)


Dettaglio della news

É proprio vero che i poveri amano la festa e la celebrano ad ogni occasione, piccola o grande che sia. I miei Nordestini, in particolare, sanno stare anche senza mangiare ma non senza festa. I ricchi, anche loro, amano la festa, ma non la celebrano per non aprire la cassaforte: …i soldi volano via subito e, così, si diventa poveri.
Alla festa del villaggio di Sambambira arricchitosi del pozzo artesiano offerto da benefattori, come descritto nel messaggio precedente, è seguita una vera esplosione di gioia euforica per l’inaugurazione del campetto spor- tivo.

L’attesa e la preparazione è stata tanta da mettercela tutta per tenerla segreta fino all’ultimo, e offrirmi una simpatica e commossa sorpresa.
Ho inghiottito tante di quelle lacrime che volevano fuoriuscire dagli occhi, appena ho intravisto scendere verso il campo un defilé di suonatori, di adole- scenti, di scolaresca, di folla…
E dire che la sera precedente a quanti erano venuti al campetto per un interessato sopralluogo, mascherato da un desiderio di curiosità, avevo, con rabbia, ripetuto: “…ma è assurdo aspettare ad inaugurarlo fino a febbraio solo per permettere agli organizzatori una preparazione accurata fino
all’inverosimile!
È possibile che nessuno si schieri con me per chiedere di anticipare la data, approfittando del Natale e delle ferie estive!!”

E Dionisio, il più semplice e buono giun- to appena dal duro lavoro quotidiano, stringendosi nelle spalle avrebbe voluto dire “So tutto, ma non posso!”… mi guardava soltanto con occhi assenti.

Quella folla, avvisata con gli altoparlanti tutte le volte che mi assentavo nei villaggi, quei tamburi percossi a ritmo con fazzolettini colorati agitati, quegli occhi sprizzanti gioia per la sorpresa e festa riuscita…
Come non commuovermi senza più riuscire a parlare?

Ho voluto correggere il grosso striscione che ringraziava pe. Vicente per un’opera che beneficia tutta la comunità, facendo osservare che il ringra- ziamento andava rivolto al Signore e a quanti mi aiutano dall’Italia.

Ora tutto conferma che era un’opera opportuna ed efficace: ragazzi innumerevoli e squadre sportive in gran numero si alternano nel gioco, mentre giovani ed adulti, che prima non avevano ove trascorrere la serata, preferiscono stare seduti sulla gradinata del campo più che davanti a un Bar.
Vi assicuro che il gioco più simpatico è quello dei ragazzetti: il Time da bariquinha (= squadra dal pancino) contro il Time “Sel-Anjo” (= selezione degli angeli), il time Flamenguinho contro Vasconguinho: piccoli veri campioni di domani!

Lo Sport, certo non è tutto, vi presento così un altro momento molto importante di celebrazione festiva: la consegna del Diploma a 20 allievi di Informatica a conclusione del Corso sovvenzionato dalla nostra Associazione “Orizzonti Nuovi”.
La scuola di Informatica messa su dalla Comunità, grazie ad un Progetto sovvenzionato dallo Stato di Sergipe, è già al terzo anno di attività e sta trasformando la preparazione ed il livello culturale del Municipio: sono ora quelli del 1º Corso a dare lezione ai nuovi.
È prova concreta del bene che si fa grazie ai piccoli contributi messi insieme da quanti ci seguono con simpatica gratuità.

Passato il Natale rapidamente (qui il giorno dopo Natale, Santo Stefano, è giorno lavorativo e c’è chi va ancora a scuola!!) ci si prepara alla grande festa della terza Domenica di Gennaio: O Bom Jesus dos Navegantes, con la solenne processione fluviale.

Senza pane… non è un problema: lo si vive da sempre! Ma senza festa non si potrebbe proprio qui nel caldissimo Nord-Est brasiliano. E invitati alla festa lo siete tutti!

Ciao e Buon Anno.

Padre Vicente

Se vuoi stampare e distribuire questa testimonianza:
SCARICA L'ALLEGATO PDF
.



» Ritorna all'elenco delle News «
 

 
 
:: DOCS & NEWS ::

 
 
:: NEWSLETTER ::

ORIZZONTI NUOVI “Evandro Lupidi” [O.N.L.U.S.] - S.S. 100 – 74010 S. Basilio Mottola (TA) - © copyright 2019   [ p.viste: 1738539]